Come scegliere il frullatore: guida all’acquisto

Il frullatore è uno dei piccoli elettrodomestici più utilizzati in cucina, viene impiegato moltissimo. Guida su come scegliere il frullatore migliore per le proprie esigenze.

Parliamo di elettrodomestici da cucina, in particolare del frullatore. In questa guida vediamo cos’è, di quali parti è composto, per cosa si usa e come sceglierlo in base alle proprie esigenze.

Cos’è il frullatore

kitchen aid frullatore
photo credit kitchen aid

Il frullatore è davvero un elettrodomestico molto diffuso e lo troviamo in quasi tutte le cucine. Esistono frullatori normali e ad immersione, ma queste differenze le vedremo in seguito.

Viene utilizzato per mescolare, tritare, emulsionare, sminuzzare il cibo. Nella sua versione più classica è composto dal corpo, nel quale di solito si trova il motore, e da un contenitore (chiamato anche caraffa o bicchiere).

All’interno di questo si trovano le lame metalliche posizionate a croce che servono appunto per triturare, mescolare e sminuzzare. Una variante del frullatore, spesso più piccola e realizzata in modo invertito (motore sopra e bicchiere sotto) prende il nome di tritatutto.

Breve storia del frullatore

Il frullatore pare sia stato inventato da Stephen J. Poplawski, americano, ma di origine polacca, che aveva la mania di creare congegni per mescolare le bevande. Inizialmente fu utilizzato per produrre frullati al malto.

Fece sette anni di esperimenti prima di dar vita nel 1922 al frullatore ad elica. La strada del frullatore di Poplawski incrocia quella di Fred Waring che lo riprogettò presentandolo alla fiera del Mobile di Chicago come sistema per miscelare cocktail.

frullatore in bar

In pratica ebbe un gran successo in bar, ristoranti, e nelle case e ci volle un bel po’ di promozione, pubblicità e anche di accessori per farlo diventare appetibile per le casalinghe.

Nel 1940 venne brevettato un frullatore da cucina. I dati affermano che nel 1948 furono venduti 215.000 frullatori, mentre solo ventidue anni dopo, nel 1970 ne furono venduti 127 milioni e mezzo. La storia del frullatore è ben più lunga e complessa, ma l’abbiamo sintetizzata un po’.

Frullatore: i pezzi che lo compongono

I componenti principali di un frullatore sono due: il corpo macchina e la caraffa. Vediamo le loro caratteristiche.

Corpo del frullatore

In genere l’esterno del corpo è realizzato in plastica per i modelli più economici mentre per i più costosi è in metallo spazzolato. All’interno è alloggiato il motore e la potenza deve essere in relazione agli impieghi.

Per spiegare meglio, un voltaggio maggiore consente di triturare per esempio anche il ghiaccio. Con una bassa potenza poi si rischia di bruciare il motore nel caso di utilizzo con alimenti duri o molto consistenti.

Un frullatore di media potenza si aggira sui 350-500 Watt e spesso ha più velocità.

La caraffa, o bicchiere

Nei frullatori a basso costo la caraffa, o bicchiere, è di plastica mentre nei modelli più costosi è di vetro. Le differenze tra i due materiali sono una minor resistenza ai graffi della prima che però risulta essere molto più leggera del secondo.

Come scegliere il frullatore

Sono diversi i parametri che si devono utilizzare per l’acquisto del frullatore, ma come prima cosa è bene aver presente l’uso che se ne farà e quindi le vostre necessità. Per esempio se volete tritare anche il ghiaccio dovete acquistare un modello con una più alta potenza e lame più grandi.

Meglio far ricadere la scelta su una caraffa di vetro che anche se più fragile è di sicuro un materiale più consono anche alla conservazione degli ingredienti e non si graffia facilmente.

Per essere essere perfetto un frullatore deve avere una caraffa graduata con i litri, avere manico e beccuccio per versare. Di utilità il coperchio con un foro nel mezzo e tappo che può essere tolto per inserire ingredienti o liquidi.

Nella scelta meglio propendere per quei modelli che possono essere lavati in lavastoviglie (ovviamente motore escluso) e con una caraffa non troppo piccola e che viene agganciata al copro con sistema di sicurezza interlock. Le lame sono solitamente sempre di acciaio.

frullatore accessori

Accessori dei frullatori

Ai giorni nostri i frullatori possono essere acquistati corredati di accessori, naturalmente più ce ne sono più costa, ma c’è anche da considerare la comodità e la praticità aggiunte.

Frullatori ad immersione

frullatore a immersione bosch

Sono quelli che hanno il motore nella parte superiore e le cui lame vengono immerse nei cibi. Si chiamano anche mixer, e per intenderci citiamo il mini-pimer,  è perfetto e pratico. Spesso i frullatori a immersione sono multi funzione. Molte volte vengono venduti corredati di accessori.

Acquisto del frullatore

A seconda dell’uso si possono scegliere frullatori che funzionano a diverse velocità per fare non solo frullati, passati di verdure e simili, ma anche minestre, pesto fatto in casa, latte, impasti con farine varie.

Altro criterio da utilizzare nella scelta è il numero di componenti della famiglia per stabilire la capacità della caraffa, o del vaso, ma anche la frequenza di utilizzo senza tralasciare la potenza in Watt (oppure in giri al minuto o rpm).

Tutte queste caratteristiche sono sempre scritte sulla scatola dell’apparecchio, sotto forma di tabella delle caratteristiche tecniche, ma anche sul manuale d’uso. E proprio a questo proposito cercate di acquistare frullatori che abbiamo un manuale che sia anche in italiano.

A dire il vero nessun prodotto potrebbe essere venduto in Italia se sul manuale mancasse la lingua italiana. Per legge un manuale di istruzioni deve essere realizzato nella lingua del produttore e in quella dell’utilizzatore finale.

Oggi gli elettrodomestici sono anche accessori di arredo per cui potete trovarli non solo delle forme e dei modelli più vari, ma anche in differenti colori per abbinarli all’arredamento e a tutti gli accessori in cucina.

Trovate su Mediaworld i modelli Ariete e Salter che vi abbiamo mostrato nel post mentre su Amazon potete trovare tutti i migliori modelli di tutte le marche disponibili.

Leggi anche:

seguici sui social, lascia un commento

#ad #collaborazione

[Total: 1 Average: 5]

Marina Galatioto

Scrittrice, giornalista, influencer e blogger. Pubblica romanzi e racconti sulle maggiori riviste femminili italiane. Molte sue opere sono in vendita su Kobo e Amazon. Gestisce blog e si occupa di pubbliche relazioni oltre che di Social Media e Marketing. www.vitadascrittrice.it

Marina Galatioto ha 20 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Marina Galatioto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: